Home > Stampe e pubblicazioni > libro "BINARI PER COMO"
Stampe e pubblicazioni

L’associazione è lieta di presentare il volume BINARI PER COMO, di Roberto Ghioldi e Salvo Bordonaro, frutto di esperienze e ricerche, sintesi provvisoria di lavori ancora in corso, visione di una società nella quale la ferrovia torni ad essere elemento centrale di crescita ed incontro. 
In un momento tanto difficile non si deve temere di proporre un’opera che taluni potranno  definire l’ennesimo "libro dei sogni"… senza i sogni non si costruisce il futuro. 
Sui BINARI per COMO non ci siamo trovati soli: con orgoglio l’associazione può annunciare l’avvenuto ottenimento del Patrocinio di importanti enti territoriali quali Provincia di Como, Assessorato alla Cultura del Comune di ComoComune di Cantù, ai quali esprimiamo grande riconoscenza.
Un lavoro importante per il quale sono deverosi i ringraziamenti, fra gli altri, anche a:
Gli associati Luca ClericiBruno PizzolanteAlessandro CivelliDavide Civelli per i loro sostanziosi contributi in testi ed illustrazioni,
Anna Ghirardello e Lucia Iannone, che hanno contribuito generosamente alla causa: l’una disegnando, l’altra controllando la nostra traballante grammatica,
Ing. Sergio Pozzi, editore di TALE&A, senza la cui apertura di credito intellettuale queste ricerche non sarebbero approdate alla forma attuale,
Romano Sassi, di Tecnografica, che ha accettato di scommettere sulla riuscita dell’opera e tutti i suoi preziosi collaboratori, fra i quali il coordinatore grafico Elio Sala Danna,
Luigi Clerici Giorgio Giuliani per i loro contributi specialistici,
Arch. Giuseppe Cosenza, Dirigente del Settore Territorio, Trasporti e Viabilità della Provincia di Como
Ing. Pierantonio Lorini, Dirigente del Settore Mobilità del Comune di Como
Dr. Riccardo De Gottardi, Direttore della Divisione dello Sviluppo Territoriale e della Mobilità del Dipartimento del Territorio del Canton Ticino, per la messa a disposizione della documentazione storica, tecnica e statistica, sia per Tale&a, sia per il volume,
Prof. Stefano Maggi, dell’Università di Siena e Arch. Enrico Sassidell’Accademia di Architettura di Mendrisio, per l’inquadramento intellettuale di alcuni dei temi più importanti,
tutti coloro che hanno messo a disposizioni materiali, conoscenze e consigli, citati -e non- nel testo. 

Anterprima